Seleziona una pagina

Un impianto di allarme per proteggere al massimo i propri beni deve avere delle caratteristiche ben definite.

Per prima cosa deve essere preceduto da un sopralluogo da parte di un tecnico specializzato e certificato, atto ad individuare la migliore soluzione possibile, coadiuvato dal reparto operativo che individua le criticità di gestione del sistema da remoto con la centrale operativa Security.it srl.

Oltre a quanto sopra il sistema deve essere installato in modo e maniera da non essere accessibile dall’esterno.

Partendo dall’alimentazione che deve essere sempre presente con l’ausilio di batterie tampone, il sistema deve essere installato in zone dell’immobile non accessibili facilmente da chi vuole tentare di perpetrare un furto.

Deve avere la possibilità di comunicare alla centrale operativa Security.it la sua sopravvivenza e lo stato di “salute”, dando così la possibilità di intervenire nel caso in cui lo stesso sia silente nei test di sopravvivenza.

Queste le segnalazioni base che un impianto deve poter svolgere:

  • Mancanza di rete elettrica 
  • Disinserimento
  • Inserimento
  • Assenza rete
  • Manomissione
  • Esclusione/inclusione zone 

 

Mancanza di rete elettrica: il sistema invia una segnalazione della mancanza della rete elettrica di base, che può essere causata dal fornitore di rete elettrica oppure da un guasto interno all’abitazione. La segnalazione viene gestita tramite una prima rilevazione di assenza e se la stessa perdura vengono attivati i protocolli di gestione evento di allarme.

Disinserimento/Inserimento: il sistema deve poter disinserire o inserire ( ovviamente ) l’impianto all’interno dell’abitazione, ma soprattutto deve registrare gli eventi nel proprio sistema ed inviarli alla centrale operativa di Security.it

Assenza rete: il sistema deve necessariamente provvedere all’invio della segnalazione della mancanza di rete dati. In questo caso, come nei nostri sistemi, si deve prevedere un secondo canale di comunicazione che può essere radio oppure gsm

Manomissione: il sistema deve poter inviare la segnalazione di manomissione dell’impianto: se qualcuno tenta di aprire, manomettere, strappare, accecare o semplicemente zittire qualunque periferica, il sensore dell’impianto deve segnalare alla centrale operativa Security.it la manomissione in corso, attivando le procedure di gestione dell’evento.

Esclusione/inclusione: il sistema deve poter escludere delle zone che in momenti della giornata sono abitate e quindi non devono essere allarmati, esclusivamente per un arco temporale definito, avvertendo o ritornando alla normalità entro un determinato periodo temporale.

Ti è stato di aiuto questo articolo? 

Se si, condividilo con i tuoi amici!

Share This

Share this post with your friends!