Seleziona una pagina

Uno dei maggiori problemi per gli anziani e soprattutto la maggiore preoccupazione per i loro cari è la sicurezza.

Le truffe in genere vanno a colpire le persone di una certa età che spesso sono sole in casa e comunque facilmente attratte da proposte che, abilmente prospettate, le inducono a cadere nell’inganno del raggiro.
Questo argomento è sviluppato per tutelare gli anziani ma è rivolto anche a tutti quei familiari che in tal modo
potranno fornire suggerimenti utili ai loro attempati congiunti.

Per gli anziani : la raccomandazione principale è non aprire mai la porta o il portone a sconosciuti.

Funzionari delle Poste, dell’INPS o dell’INAIL non si presentano mai al domicilio così come tecnici di luce e gas non si presentano mai se non attraverso un preavviso diramato attraverso l’amministrazione condominiale. Diffidate inoltre di coloro che si manifestano quali facenti parte di enti benefici o religiosi.

Ricordarsi che i truffatori si presentano sempre con un aspetto rassicurante e con una disponibilità tranquillizzante per potersi accattivare la benevolenza degli anziani. Diffidate sempre di coloro che vi approcciano fuori dall’abitazione ed evitate di fornire loro informazioni personali.

Se vogliono consegnare un pacco, millantando l’ordine fatto da un congiunto, a fronte del pagamento di una somma di denaro, non ritirate nulla né pagate alcuna somma se non siete stati informati preventivamente e comunque confrontatevi sempre con i vostri cari.

Se a fronte di un prelievo in banca o alla posta venite fermati o raggiunti da un sedicente dipendente della banca stessa, che vi chiede di verificare l’ammontare appena ricevuto poiché potrebbe esserci stato un errore, non consegnate il denaro ma chiedete subito aiuto chiamando i numeri di emergenza e nell’immediatezza chiedete un aiuto anche ai passanti.

Non fornite mai denaro a coloro che si spacciano per amici o conoscenti dei figli e dei nipoti. La truffa più utilizzata è quella di farvi credere che i vostri cari siano debitori delle somme richieste o addirittura che le somme richieste siano necessarie per delle cure improvvise.

Per i congiunti : se possibile dotiamo le persone anziane di un attivatore di allarme , collegato alla centrale operativa dell’istituto di vigilanza e di un sistema di videosorveglianza presso l’abitazione.
L’attivatore può essere all’interno di un bracciale o di un ciondolo, fornito al fine di attivare, nell’immediato, un allarme di pericolo e che potrà essere utilizzato anche in caso di malessere.

Share This

Share this post with your friends!