FORMAZIONE

La preparazione del nostro personale è la prima arma nella lotta alla criminalità

Vista la delicatezza connaturata all’attività di Sicurezza privata, Unisecur attribuisce priorità massima agli aspetti deontologici, didattici e formativi del proprio personale dipendente, al fine di garantire professionalità ed efficienza nella prestazione dei propri servizi di vigilanza ad appannaggio sia della Sicurezza degli obiettivi da vigilare che alla tutela dell’ incolumità delle singole Guardie giurate.

Corsi di Formazione e Aggiornamento

Preparazione per fronteggiare al meglio, ogni esigenza operativa

Da sempre concentriamo un grande impegno nella preparazione teorica e nell’addestramento pratico delle Guardie giurate, per mezzo di una programmazione progettata specificatamente per ogni singolo settore. Disponiamo di Personale certificato e qualificato per erogare corsi di formazione e aggiornamento sia per Operatore Fiduciario che per G.p.G. Ogni percorso formativo si articola in diverse fasi e ciascuna segue il rigido protocollo disposto dalla norme che disciplinano questo delicato settore, che vede la formazione obbligatoria e propedeutica all’impiego in servizio di tutto il personale e, altrettanto vincolante, i corsi di aggiornamento periodico.

Per essere sempre più attivi e presenti nella lotta alla criminalità, è determinante che venga dedicata massima attenzione alla selezione, alla formazione e all’aggiornamento professionale delle Guardie giurate. Avere a disposizione un Partner come Unisecur significa poter contare sia su un team di Formatori altamente qualificati in grado di rilasciare apposite certificazioni per l’esecuzione dei servizi e significa, allo stesso tempo, disporre di personale specificamente addestrato per diverse tipologie di servizio: questo costituisce oggi un elemento di essenziale importanza per i nostri Clienti, perchè sanno di affidare la propria sicurezza a chi riesce, con prontezza, a fronteggiare sempre ogni esigenza operativa.

Il nostro Saff è abilitato per erogare
Corsi di Formazione con rilascio di apposita certificazione, nei seguenti ambiti:

Formazione per la Guardia particolare Giurata

La preparazione didattica fornita da Unisecur, oltre alla conoscenza della disciplina che la regolamenta, è finalizzata soprattutto a dare alla Guardia Giurata la conoscenza delle disposizioni e a garantire l’apprendimento delle tecniche operative per l’esecuzione dei Servizi di Vigilanza, come previsto dalla Legge. In concreto, si articola in preliminari periodi di affiancamento al personale professionalmente più esperto e, contestualmente, nella frequentazione di corsi e di lezioni per l’acquisizione della capacità tecnica all’uso delle armi mediante l’iscrizione ad una Sezione di Tiro a Segno Nazionale, finalizzata all’ottenimento del certificato di idoneità al maneggio delle armi, alla cura ed alla custodia delle stesse.

Naturalmente per poter diventare G.p.G. è determinante ottenere il rilascio del Decreto Prefettizio dalla Questura competente, a seguito del quale la Prefettura procederà a svolgere un’indagine finalizzata a verificare che sussistano tutti i requisiti stabiliti dalla Legge (Art. 138 del T.U.L.P.S.). Il rilascio avverrà solo qualora tutti i controlli, compresi quelli sui precedenti penali, abbiano avuto esito negativo, solo allora la Guardia Giurata potrà prestare giuramento ed entrare in servizio. Ogni anno è necessario frequentare un corso di aggiornamento e, qualora la Guardia dovesse cambiare postazione o tipologia di servizio, dovrà seguire i necessari corsi per l’addestramento e l’adeguamento delle nozioni.

Personale armato addestrato per intervenire in ogni situazione di emergenza

Unisecur srl nel rispetto dell’Allegato D, Sezione I^, Art 1, punto 1.e – 1.f del D.M. 269/2010 provvede ad organizzare corsi di formazione teorico-pratici, per le dipendenti guardie giurate, prima della loro immissione in servizi, per una durata non inferiore alle 48 ore.

Gli obbiettivi di tale formazione sono la preparazione teorica e pratica del personale finalizzata all’apprendimento dei precetti deontologici degli operatori della sicurezza, all’acquisizione delle norme giuridiche che disciplinano l’attività di polizia privata, che regolano l’attività di vigilanza privata, le mansioni di Guardia Giurata, la loro natura giuridica, i doveri, gli obblighi ed i diritti correlati alla stessa.

Alla conoscenza delle relative fonti normative, del contratto collettivo nazionale di categoria, del Regolamento di servizio della Questura, della Legge 300/70 (Statuto dei lavoratori), del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. (Sicurezza sul lavoro), delle leggi di pubblica sicurezza allo scopo di conoscere le autorità nazionali, provinciali e locali di P.S., la disciplina sulle armi, i diritti spettanti al lavoratore all’interno dell’azienda, i sistemi di sicurezza e vigilanza tecnologica, alcune basilari nozioni del diritto penale, con specifico riferimento agli Ufficiali ed Agenti di Pubblica Sicurezza, all’attività di polizia giudiziaria ed alle definizioni dei più frequenti reati contro il patrimonio, nonché infine, della fonte primaria del nostro ordinamento giuridico, il Regolamento Interno.

Sicurezza Aeroportuale

Unisecur, avendo tra i suoi committenti grandi aziende internazionali, ha altresì formato il proprio personale dipendente, con corsi finalizzati all’acquisizione dell’idoneità di prestatore di servizi di controllo di sicurezza di cui all’art. 3 del D.M. 85/99 e di corsi di abilitazione all’utilizzo degli apparati X-Ray per l’effettuazione di servizi di sicurezza e controllo accessi/varchi per mezzo di strumentazioni atte allo scopo, quali strumenti di controllo radiogeni;

I corsi “ENAC” sono disciplinati nel Manuale della Formazione per la Security, edito da ENAC. In tale manuale è previsto l’elenco delle Categorie di personale interessato a tale formazione e per alcune di queste è prevista anche una certificazione da parte di una Commissione dell’Enac stessa e del Ministero dell’Interno.

Il personale Unisecur che opera nell’ambito degli aeroporti è formato per effettuare le attività di controlli di sicurezza per le quali è prevista la certificazione:

  • Screening delle persone, del bagaglio a mano, degli oggetti trasportati e del bagaglio da stiva
  • Screening di merce e posta
  • Screening di posta e materiale del vettore aereo, delle provviste di bordo e delle forniture di aeroporto
    ispezione dei veicoli
  • Controllo in aeroporto nonché sorveglianza ed il pattugliamento del perimetro aeroportuale

Per lo svolgimento di tali attività gli operatori necessitano di una formazione iniziale e periodica:

  • Formazione iniziale
    nr 70h di cui 15h di teoria, 10h di computer based training, 10h di pratica e 35 di On the Job Training
  • Formazione periodica
    nr 18h anno di cui 12h (6h ogni 6 mesi) pratica per utilizzo apparati x-ray; nr 6 per elementi essenziali delle competenze già acquisite ed eventuali aggiornamenti normativi e procedurali.

Il Personale che utilizza apparati X-ray è soggetto a formazione iniziale periodica per merci pericolose, Dangerous Goods, di cui al Manuale IATA.

  • Formazione inziale 8h
  • Formazione periodica 4h ogni due anni
  • Il personale che utilizza apparati x-ray è inoltre soggetto a formazione per la “protezione dalle radiazioni inozzanti” di cui al D.Lgs 230/95 e s.m.i.

Sicurezza Portuale

Unisecur ha formato il proprio personale dipendente, candidato alla qualifica di “GPG addetta ai servizi di sicurezza sussidiaria in ambito portuale” tramite società certificata dal Ministero dell’Interno; il corso di formazione iniziale è erogato a favore del personale candidato ad espletare le seguenti mansioni di controllo:

  • Personale addetto ai servizi di sicurezza sussidiaria ex art.6, comma 2, del D.M. 19 settembre 2009 n. 154, e art. 3 del D.M. 28 dicembre 2012, n. 266 – ambito portuale ex comma 2 art. 2 del D.M. 154/2009;
  • Direttore Tecnico per i servizi di sicurezza sussidiaria ex art.6, comma 2, del D.M. 19 settembre 2009 n. 154, e art. 3 del D.M. 28 dicembre 2012, n. 266 – ambito portuale ex comma 2 art. 2 del D.M. 154/2009

Il Corso di formazione ha l’obiettivo di trasmettere al personale la conoscenza della normativa generale e di settore specifica e la padronanza delle specifiche tecniche di screening, comprese le tecniche di ispezione manuale, la capacità di utilizzare le apparecchiature radiogene e gli apparati per la rilevazione di metalli e/o esplosivi al fine di riconoscere e identificare oggetti sospetti e proibiti ed adottare le azioni appropriate in linea con gli sviluppi della normativa settoriale di riferimento.

Durata dei corsi 40 ore:

  • Teoria: 20 ore
  • Pratica: 16 ore per la formazione su apparecchiature RX, ed altre 4 ore per l’utilizzo dei rilevatori di metallo a portale e portatili e dei rilevatori di tracce di esplosivi

Tale formazione è necessaria al fine di presentare l’istanza alla prefettura ai sensi del 134 del TULPS per richiedere l’esame di abilitazione alla Prefettura competente; pertanto le GPG UNISECUR sono in possesso di certificato di idoneità rilasciato dalla questura.

Il personale GPG è in possesso anche della certificazione attestante l’avvenuta formazione per Istruzione del personale dell’impianto portuale con specifici compiti di security (Scheda 6 del Piano Nazionale di Security Marittima) – in conformità a quanto previsto dall’ISPS Code – Parte B, Sez. 18.2.

Tale corso per personale destinato in via prioritaria a mansioni tipiche della Maritime security ha una durata di 9 ore.

Sicurezza Ferroviaria

Il corso di formazione iniziale è erogato a favore del personale di candidato ad espletare le seguenti mansioni di controllo:
– Personale addetto ai servizi di sicurezza sussidiaria ex art. 6, comma 2, del D.M. 19 settembre 2009 n. 154, e art. 3 del D.M. 28 dicembre 2012, n. 266 – ambito ferroviario in concessione ex comma 1 art. 2 del D.M. 154/2009;

Il Corso di formazione ha l’obiettivo di trasmettere al personale citato la conoscenza della normativa generale e di settore specifica in linea con i requisiti previsti dall’allegato tecnico al “Disciplinare per la Formazione delle guardie particolari giurate addette ai servizi di sicurezza sussidiaria”.

Il corso ha anche lo scopo di fornire una conoscenza nelle specifiche tecniche di screening, comprese le tecniche di ispezione manuale, la capacità di utilizzare le apparecchiature radiogene e gli apparati per la rilevazione di metalli e/o esplosivi al fine di riconoscere e identificare oggetti sospetti e proibiti ed adottare le azioni appropriate in linea con gli sviluppi della normativa settoriale di riferimento.

La durata complessiva dei corsi, prevista dalle fonti normative settoriali di riferimento, per le diverse figure professionali interessate è articolata come segue:

  1. MATERIE COMUNI 8 ore
  2. SICUREZZA DEI TRASPORTI FERROVIARI (di cui) 8 ore sul Programma di Formazione degli addetti ai servizi in ambito ferroviario

Operatore Fiduciario

Personale non armato per servizi di accoglienza, portierato e reception

Il servizio prevede la fornitura di personale non armato, accuratamente selezionato e altamente qualificato da impiegare per tutti i servizi di accoglienza, reception e centralino.
Il servizio di portierato viene utilizzato presso aziende pubbliche e private, nonché presso strutture alberghiere e cantieri, e in occasione di eventi e meeting.

Ogni operatore è dotato di divisa aziendale, di tessera di riconoscimento, ed è scrupolosamente selezionato in base alle esigenze del Cliente. Ogni operatore, a riguardo, ha una formazione specifica attraverso corsi che rilasciano le certificazioni idonee, come le specializzazioni antincendio, safety, security, primo soccorso, gestione delle masse, etc.
Il personale viene affiancato all’inizio della sua attività lavorativa, ed inserito progressivamente nel contesto aziendale.

Nel servizio sono previste, tra le altre, le attività di:

  • Gestione del centralino con smistamento telefonate in ingresso
  • Procedure di entrata e di uscita
  • Procedure di accoglienza ospiti e fornitori
  • Ricerca e reperibilità personale interno
  • Gestione e ordinamento della rubrica e dei recapiti
  • Partecipazione all’attuazione di procedure di evacuazione secondo le norme per la sicurezza sul lavoro
  • Verifica dei documenti di trasporto merci
  • Controllo funzionamento dei sistemi di accesso e allarme varchi
  • Riconoscimento del personale dipendente
  • Redazione di rapporti e tenuta dei rilievi e degli eventi anomali
  • Registrazione automezzi in entrata e in uscita
  • Controllo spegnimento luci e stazioni di lavoro come da procedure aziendali
  • Attivazione impianti antintrusione
    Chiamata centrale operativa dell’istituto di vigilanza

Sicurezza sul lavoro

Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono ricevere a cura del proprio datore di lavoro una formazione sufficiente e adeguata in materia di salute e sicurezza.

La durata, i contenuti minimi e le modalità di questa formazione sono stati definiti con l’Accordo del 21 dicembre 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome.

Il percorso formativo obbligatorio per i lavoratori si articola in due momenti distinti: Formazione Generale e Formazione Specifica (da svolgere in e-learning o in presenza) in relazione ai rischi riferiti alle mansioni, ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.

La Formazione Generale (in riferimento alla lettera a del comma 1 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/2008) riguarda tutti i settori o comparti aziendali, ha una durata non inferiore alle 4 ore e deve essere dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro, mentre la Formazione Specifica, è di durata e contenuti variabili a seconda della classe di rischio.

Programma formativo dei lavoratori per quanto concerne la sicurezza sul lavoro

Programma e contenuti conformi all’accordo Stato-Regione del 21/12/2011 pubblicato in G.U. n° 8 del 11/01/2012

Articolazione del percorso formativo dei lavoratori e dei soggetti di cui all’articolo 21, comma 1, del d.lgs. 81/08

Il percorso formativo si articola in due moduli distinti, un modulo di Formazione Generale, valido per tutte le classi di rischio, ed un modulo di Formazione Specifica, di durata e contenuti variabili a seconda della classe di rischio.

Formazione Generale

  • Concetti di rischio
  • Danno
  • Prevenzione
  • Protezione
  • Organizzazione della prevenzione aziendale
  • Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali
  • Organi di vigilanza, controllo e assistenza

Durata Minima: 4 ore per tutti i settori

Durata minima complessiva dei corsi di formazione per i lavoratori:

  • 4 ore di Formazione Generale + 4 ore di Formazione Specifica per i settori della classe di rischio Basso: Totale 8 ore
  • 4 ore di Formazione Generale + 8 ore di Formazione Specifica per i settori della classe di rischio Medio: Totale 12 ore
  • 4 ore di Formazione Generale + 12 ore di Formazione Specifica per i settori della classe di rischio Alto: Totale 16 ore

Formazione Specifica

• Rischi infortuni
• Meccanici generali
• Elettrici generali
• Macchine
• Attrezzature
• Cadute dall’alto
• Rischi da esplosione
• Rischi chimici
• Nebbie – Oli – Fumi – Vapori – Polveri
• Etichettatura
• Rischi cancerogeni
• Rischi biologici
• Rischi fisici
• Rumore
• Vibrazioni
• Radiazioni
• Microclima e illuminazione
• Videoterminali
• DPI Organizzazione del lavoro
• Ambienti di lavoro
• Stress lavoro correlato
• Movimentazione manuale carichi
• Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto)
• Segnaletica
• Emergenze
• Le procedure di sicurezza con riferimento al rischio specifico
• Procedure esodo e incendi
• Procedure organizzative per il primo soccorso
• Incidenti e infortuni mancati
• Altri Rischi

Durata Minima in base al settore di appartenenza dell’azienda:

  • 4 ore per i settori della classe di rischio Basso
  • 8 ore per i settori della classe di rischio Medio
  • 12 ore per i settori della classe di rischio Alto

Contattaci per maggiori informazioni

Chiamaci per maggiori informazioni